Studio Barbieri
Chiudi

LOGIN

News


  21/01/2016
LIMITE USO DEL CONTANTE

INNALZATO A €. 3.000 IL LIMITE PER L’USO DEL CONTANTE

La Finanziaria 2016 ha aumentato da €. 1.000 a €. 3.000 il limite previsto per il trasferimento di denaro contante.

Di conseguenza, non è possibile effettuare pagamenti tra soggetti diversi in un’unica soluzione in contanti d’importo pari o superiore a €. 3.000.

Questa limitazione si applica anche alle operazioni “rateali”. Nel caso in cui l’importo complessivo dovuto è pari o superiore a €. 3.000, le singole rate possono essere pagate in contanti solo se:

  • L’importo di ciascuna rata o acconto è inferiore a €. 3.000;
  • La rateizzazione è prevista dal contratto sottoscritto dalle parti dal quale deve risultare, in evidenza sia l’importo complessivo da pagare, sia l’indicazione delle singole rate e delle relative scadenze.

L’amministrazione finanziaria, in ogni caso, può valutare se l’operazione rateale è stata fatta con lo scopo di eludere i limiti ai trasferimenti di contante.

L’articolo 1, comma 2, lettera m), D.Lgs. n. 231/2007 prevede, inoltre, un arco temporale certo di 7 giorni entro il quale un’operazione può ritenersi unica.

Il Ministero di Economia e Finanza si è espresso indicando che, l’accordo tra le parti non è automaticamente atto a escludere l’artificiosità delle rate, anche se le rateizzazioni sono realizzate in un periodo pari o inferiore a 7 giorni. Si evidenzia, in conclusione, che viene controllato indipendentemente da tutti gli accordi presi tra le parti se l’operazione è fatta per eludere o no i limiti imposti dalla Legge.

In caso di violazione del limite all’uso del contante verrà applicata una sanzione non solo al soggetto che ha effettuato il trasferimento, ma anche a chi l’ha ricevuto. L’importo minimo della sanzione sarà di €. 3.000 e:

  • Dall’1% al 40% dell’importo trasferito per importi inferiori a €. 50.000;
  • Dal 5% al 40% dell’importo trasferito per importi superiori a €. 50.000.

Inoltre sarà sanzionato il consulente che non segnalerà alla Ragioneria territoriale di Stato le infrazioni di cui era a conoscenza.


< Torna all'elenco news
Contattaci ora!
Chiedici una consulenza:
CONTATTACI ORA!
Studio Barbieri Rag. Devis - P.iva 03274840986
Contattaci | Privacy | Web credits